La pagina del CB

Pagina realizzata da Fameli Raffaele

LA RADIO NON E' MORTA ... INTERNET NON POTRA' MAI SOSTITUIRE UN MEZZO COSI' POTENTE ED ECONOMICO ALLA PORTATA DI TUTTI!!!

 

Negli ultimi anni Internet, la favolosa rete globale ha rivoluzionato in modo significativo tutti i campi delle telecomunicazioni. Si può raggiungere con un click tutto il mondo. Volete scrivere ad un vostro amico in Australia? CLICK!! State ora scrivendo senza mandare nessuna lettera (con i costi delle poste) con l'altro capo del mondo. Facile no? Non vi è costato nulla tranne il fastidio di accendere il computer e digitare l'indirizzo del vostro amico che sicuramente risponderà alla vostra E-MAIL. Questo è INTERNET. e anche voi che siete approdati su questo sito vi sarete accorti della facilità con cui si riesce a reperire ogni informazione che si desideri. Basta solamente sapere dove andare e chi contattare. TUTTO E' COSI' TREMENDAMENTE FACILE...

Al giorno d'oggi non si parla più di uno stupendo oggettino tanto in uso negli anni 80 chiamato "Baracchino". Cos'è?? Non è di certo un qualcosa che si mangia! :-) Questo lo capite da voi: si tratta di una radio, una radio RICETRASMITTENTE.

Perchè parlare di una radio su internet? Probabilmente perchè il "Baracchino" è stato una di quelle cose che hanno lasciato il segno e che sono diventate un fenomeno di costume in larga scala.  Ma andiamo con ordine.

Voi, visto che navigando nelle tempestose e irte di pericoli sponde di Internet siete giunti fin qui, avrete sicuramente sentito parlare delle famose CHAT. Gente che discute del più e del meno digitando sulla tastiera tutto quello che vi passa in mente. Non provate emozione al sol pensiero di stare dialogando con New York senza fatica? SI !! Penso proprio che non state più nella pelle. Però... c'è sempre un però. TUTTO E' TROPPO FACILE!!! Non avete per niente soddisfazioni ad effettuare questo tipo di collegamento che, come ho detto è   fin troppo facile.

Io vi parlerò, e spero di farvi amare, un mezzo di comunicazione che è alla base di tutto.  Meucci (l'inventore del telefono) probabilmente sarà contento dei passi avanti svolti dal suo TELEFONO, visto che Internet viene diffuso sulle linee telefoniche; invece un altro grande inventore italiano, Guglielmo Marconi sicuramente si starà rigirando nella tomba a sentir parlare di Internet. Ma chi era Guglielmo Marconi? Cosa ha fatto di tanto straordinario? E perchè sta in questo momento compiendo acrobazie nel suo sepolcro mentre noi stiamo parlando di CHAT, INTERNET, FTP, ADSL (parolacce complicate che farebbero raddrizzare i capelli perfino ad un calvo, mentre un altro, un certo Bill Gates se la ride)? Ve lo dico subito! Guglielmino ha inventato un mezzo di comunicazione stupendo e potente. LA RADIO.

Guglielmo, ha capito che l'aria o ETERE ha il potere di trasportare le ONDE ELETTROMAGNETICHE da un punto all'altro, usando un TRASMETTITORE e un RICEVITORE. Il primo, come dice la parola TRASMETTE, il secondo RICEVE. Questo è alla base della RADIOTECNICA che è appunto la materia che si occupa della trasmissione via ETERE.

Guglielmo riuscì a trasmettere un messaggio in CODICE MORSE (CW) da una nave all'altra. Questa invenzione fu presto divulgata ai militari e poi per uso civile. Noi ringraziamo Marconi per quello che è riuscito a fare.

Sono passati molti anni da quando Guglielmino riuscì a far accendere una lampadina a distanza, ma la sua invenzione è sempre attuale. Sicuramente avete visto ne film oppure anche in realtà sulle macchine della polizia i policeman che prendono in mano un microfono e parlano e qualcuno dall'altra parte dopo una serie di gracchi e di beep risponde... Beh, quella è una ricetrasmittente! Loro stanno usando l'invenzione di Guglielmino, parlano cioè dalla macchina alla base, o dalla macchina ad altre pattuglie e così via. Anche noi, che poliziotti non siamo, possiamo adoperare le ricetrasmittenti. Il "Baracchino" di cui stiamo parlando è appunto la radio che possiamo usare.

Ce ne sono di diverso tipo, per ogni esigenza.

 

Noi, per facilità analizzeremo i Veicolari, visto che gli altri hanno pressappoco le stesse funzioni. Non mi dilungherò molto sulla elettronica che risulterebbe essere poco piacevole, ma attraverso esempi vi illustrerò di che cosa si tratta.

 

VAI ALLA SECONDA PAGINA

HOME