IL LIBRO DI JOGI

 

 

Capitolo 8 (LA POTENZA DELL’ENERGIA DELLE STELLE. L’ATTACCO DEL SERPENTE ALLA VOLPE. IL LIQUIDO CHE NUTRE)

 

Passò così, una settimana senza che ci fossero grandi problemi.

Come aveva detto il Dio, tutto il tempo sembrava essersi rallentato. Le creature sembravano godere della vita, ma, in loro, notavo anche dei cambiamenti! Sembravano aspettare con ansia un qualcosa d’eccezionale! Ancora, non avevamo visto delle NASCITE! Io, mi stupivo di tutto! Per me, osservare quel mondo, così ricco di esseri d’ogni genere, era una continua scoperta! Anche la mia Regina, si stupiva di tutto! Voleva sempre starmi vicino. Orzak, cercava, anche lui di portarle l’amore a cui era destinata, ma, non volle accoppiarsi con lui! Volli chiederle il perché, e lei, proprio di fronte al mio compagno, rispose che voleva me… Questo, fece arrabbiare Orzak, ma poi, cercavo sempre di dirgli che ancora dovevamo attendere per il gesto d’amore… Lui, non doveva sapere di me e del mio atto d’amore nei confronti della nostra Regina… Sapevo… comprendevo d’aver sbagliato, ma, quella cosa meravigliosa, accadde di nuovo… quando lui non era presente. Ci siamo amati nel profondo della grotta! Fu di nuovo bellissimo!! Calda!! Ecco com’era la Regina!! Un calore di vita… Proprio nell’attimo in cui ero sopra di lei, ecco apparire all’entrata la mia volpe!! Vide, e soprattutto capì. La mia Regina, estasiata, sembrava non accorgersi dell’eventuale pericolo!! Sembrava che la presenza di Earth, non le causasse il minimo imbarazzo o preoccupazione! Uscii da lei, e, pregai la mia creatura, di non dire nulla di ciò che aveva visto ad Orzak… Lei, pesantemente, s’avvicinò a noi e ci leccò. Il suo corpo sembrava essersi trasformato! Era ingrassata parecchio. “Mia volpe… Ti prego… Non dire nulla al mio compagno!! Ho mancato alla promessa fatta fin dall’inizio al Dio ed alla nostra Natura… Ma…” La Regina, continuò: “… Ma l’amore è amore!! Io amo Jogi… Per lui farei qualsiasi cosa… Amo anche Orzak… ma, in un altro modo!! In un MODO DIVERSO… Ma… volpe… ti vedo strana… Cosa ti è successo?” Earth, rispose: “Non dirò nulla… Non vi preoccupate!! So bene cosa significa amare… Comunque, no!! Non lo so… Non so cosa mi sta capitando!! Però, penso che sia una cosa bella, anche se, è da un po’ che sto male… Forse, mi sta capitando la stessa cosa di Air… Soprannatural, m’ha detto che presto diventerò MADRE… proprio come la giumenta alata!!” La Regina sorrise, e disse: “Forse… anch’io diventerò madre…” Dicendo questo, mi guardò con tenerezza. Sobbalzai! Se quella cosa si fosse verificata, Orzak, di certo, si sarebbe arrabbiato! Come avremmo potuto nascondere il nostro amore? Sapevo che era una cosa pura… ma, avremmo dovuto farlo insieme, io ed Orzak, ma la mia Regina, rifiutava d’accoppiarsi con lui!! A quel punto, la mia volpe, uscì dalla grotta, proprio quando arrivò Orzak, portandoci dei topolini da mangiare! Per fortuna, non capì!

 

Anche quel giorno, ci furono molte scoperte e molte sorprese… Orzak, ci disse d’aver visto Eter circondarsi d’energia! Disse che era una cosa portentosa! Avrei voluto anch’io vedere!! La Regina, propose d’andare dalla nostra creatura, e così, poter dare un’occhiata! Così, volammo tutti e tre insieme… Arrivammo dal Grifone! Quello, vedendoci, abbassò la testa in segno di saluto. “Cosa vi porta da me, oh nobili fenici?” La Regina rispose: “Vogliamo vedere l’ENERGIA… L’ENERGIA che tu rappresenti e comandi… Non sappiamo cos’è… Spiegaci, oh nostra creatura…” Eter, a quel punto, creò dal nulla una forte luce… Era di colore indefinibile! Restammo a becco aperto! Era come il fulmine che avevamo già visto! “… Vedete, nobilissime fenici… Questa è l’ENERGIA che comando!! Si può chiamare anche AURA!! Ogni cosa possiede ENERGIA… TUTTO E’ ENERGIA!! L’elemento… il mio, si chiama ETERE… Si sprigiona da chi sa controllarla… E’ una cosa che possiedono tutti, ma, che sol io controllo!! Anche voi avete energia, proprio come tutti gli esseri viventi, piante e, persino la terra ed i sassi!! Però, ne esiste un altro tipo… Vedete… l’ETERE può essere usato in diversi modi… Ci si ricarica… Anche voi, RISORGENDO, avete avuto prova dell’ENERGIA… Infatti, è proprio con quella che riuscite nel miracolo!! Però, l’ETERE, può essere usato anche per far del male… Pensateci, oh fenici dorate… Un fulmine, colpisce un albero… quello, prende fuoco e muore!! Dunque, bisogna usar saggezza nell’amministrazione di tale prodigio… Poi, esiste l’ENERGIA COSMICA… Dalle stelle, si prende questo tipo d’ETERE!! Ancora, non mi è chiaro… Parlando con Soprannatural, ho scoperto che questa energia, servirà in futuro a degli esseri straordinari, per difendere il mondo!! L’unicorno m’ha detto che tu, Jogi, ne sei a conoscenza!!” Io annuii, ed Orzak mi guardò di nuovo in modo torvo. “… Soprannatural, ha chiamato questi esseri, EROI!!” La Regina, sorridendo, disse: “Che ben vengano!! Ma che bisogno hanno questi ESSERI della tua ENERGIA e di quella delle STELLE?” Il grifone, diventò triste, e disse: “PER COMBATTERE… Così m’ha detto l’unicorno!! Dovranno difendere il mondo… il mondo da NOI creato!! Saranno i difensori… PRESCELTI!!” Dissi, d’averli sognati! Spiegai quello che avevo visto in sogno! Tutti rimasero di stucco! Ma, Orzak, sollevandosi in volo, disse: “Jogi… Come mai sei sempre tu a veder tutto? Cosa siamo noi? Cosa siamo io e la Regina? Sembra che tutto dipenda da te…” La Regina, gli rispose: “Orzak!! Non parlare così al MIO JOGI!! Non è colpa sua!!” Quello, sentendo questo, starnazzando per rabbia, sparì su nel cielo. Air, che era lì, a debita distanza da Eter, disse: “… Eh… Gran brutto sentimento la RABBIA!! Non mi piace per niente…” Io, le risposi: “Non capisco… Cosa ho fatto di male? Perché, mio fratello Orzak, che amo, ce l’ha con me? Come posso portargli pace?” La Regina, disse: “Si calmerà… E’ stato sempre irrequieto!! Capirà… vedrai, mio Jogi… AMORE MIO…” Air, rimase turbata da quell’ultima parola detta dalla mia Regina, e sospirando, disse: “… Anche la GELOSIA è un sentimento terribile… Speriamo che non accada quello che penso…” Rimasi turbato da quelle parole… Orzak avrebbe capito? Intanto, mi rimordeva la coscienza… Speravo che lui non avrebbe mai scoperto i miei accoppiamenti!

 

Io e la mia Regina, volammo via. Durante il volo, le dissi: “… Oh mia Regina… Sarebbe meglio, come il Dio vuole da noi, che amassi anche Orzak!! Devi far con lui quello che fai con me!!” Quella, sorridendomi, mi disse: “Io… io amo Orzak!! Ma, voglio TE!! Non voglio accoppiarmi con lui!! Io lo amo in modo DIVERSO!!” A quelle parole, mi rattristii!! “… Ho già deposto un uovo… mio Jogi… Ho provato moltissimo dolore!! E’ solo TUO E MIO!! L’ho deposto in un luogo sicuro… Forse, da quello, nasceranno i nostri FIGLI!! Ho già parlato con il nostro unicorno… Però, egli, non sa quando questo accadrà…” Per poco, non persi quota!! Quello che la mia compagna aveva detto, m’aveva scosso! Quale giustificazione avrei dato ad Orzak? E se avesse trovato l’uovo?

 

Intanto, s’era fatto pomeriggio… Ancora, d’Orzak, nessuna traccia! Avevo paura che combinasse qualcosa… Volli vedere l’uovo! La Regina me lo fece vedere in gran segreto… Era dorato!! Capii dove, certe volte, la mia Regina scompariva!! Infatti, di notte, già da un po’ di tempo, la sentivo piangere, ed uscire da sola… Provava il dolore che dà la vita!! Noi maschi, non possiamo capire certe cose… Però il Dio, aveva rallentato il tempo… Questo, mi dava un po’ di coraggio!

 

Earth, era a caccia, nonostante il suo corpo pesante! Doveva, anche se non aveva nessuna voglia, mangiare… Non aveva nemmeno voluto più accoppiarsi con Soprannatural! S’addentrò nella foresta, senza rendersi conto d’una minaccia! Aveva, appena raggiunto il fiume, quando, una creatura strisciante le andò vicino! Si trattava d’un serpente… UNA VIPERA!! S’abbassò per bere, quando, il serpente, con uno scatto veloce, le morse una zampa! La poveretta, urlò per il gran dolore, mentre il rettile strisciò via…

 

A sentire quell’urlo, fu Orzak! Volò fino alla mia volpe, e notò il morso! Earth, gli disse quanto era successo, e quello, terrorizzato, raggiunse subito la nostra grotta, dicendoci, concitato, quello che era accaduto! Volammo subito da lei!! La trovammo guaente e dolorante! Già, il veleno aveva fatto il suo effetto! Nemmeno le nostre lacrime servirono per guarirla… Piangemmo!! Pensammo che fosse giunta la sua ora!! Arrivò anche Fire… Accarezzò Earth, e si scusò con noi del comportamento della vipera… ma, era solo ISTINTO!! Senza volerlo, la mia volpe, l’aveva calpestata! Il povero drago, si mise a piangere… Fu lì che arrivò anche Soprannatural ed Air. Nel vedere la volpe, l’unicorno, si mise a piangere! Air, anche se gelosa, fece di tutto per salvarle la vita, ma… purtroppo, non ci riuscì!! Soprannatural, allora, fece una cosa che non aveva mai fatto… Appoggiò il suo corno sulla ferita della mia volpe, e successe una cosa meravigliosa… Un raggio potentissimo di color indaco, colpì la zampetta martoriata di Earth… Il veleno scomparve dal suo corpo… Comprendemmo che gli unicorni potevano scacciare i veleni… Inconsapevolmente, Soprannatural aveva già compiuto quel prodigio… Aveva capito che nell’acqua d’un torrente, dove i pesci creati da Water non riuscivano a vivere, c’era qualcosa di tossico… Fece in modo di risanare quel luogo… ma, non aveva capito come…

 

Dopo del miracoloso intervento dell’unicorno, la mia volpe si rimise in piedi! Guaiolando di gioia, leccò Soprannatural, ed insieme si inoltrarono nella foresta. Orzak, nel vedere questo, s’avvicinò alla Regina, e quella lo coprì con la sua ala dorata, come gesto di ringraziamento per averci avvertiti, ma lui da lei voleva altro… lei capì e si spostò. “Ma perché non mi vuoi amare?” Le chiese: “Guarda… Tutte le nostre creature si stanno accoppiando… Solo noi non l’abbiamo ancora fatto!! Cosa ti prende, Regina? Dobbiamo compiere la nostra natura!! Dai… ora, vieni con me e Jogi e facciamo quel che dobbiamo…” Ma la Regina rispose: “Adesso no!! Non è tempo, Orzak… Quando sarò pronta faremo tutto… Abbi pazienza… Ancora, il creato ha bisogno del nostro supporto d’EQUILIBRIO!! Anche tu ne fai parte…” Il mio compagno, la guardò perplesso, e poi guardò me… ma io distolsi lo sguardo! Mi rimordeva ancor di più la coscienza… Perché il Dio aveva deciso di farci accoppiare contemporaneamente con lei? Che fosse stato quello il suo SBAGLIO di cui m’aveva parlato? In fondo, tutte le nostre creature, si stavano amando, solo con un compagno o compagna alla volta!! Solo noi fenici dovevamo farlo in tre… Comunque, per mitigare l’animo agitato di Orzak, dissi: “… Beh… S’è fatto un po’ tardi… Perché non ritorniamo a casa, nella nostra grotta?” Air, rispose: “Già… E’ un’ottima idea Jogi… Voleremo tutti e quattro insieme…” Così, io, la Regina, Orzak ed Air, volammo via insieme!

Nel farlo, notammo che sotto la pancia di Air, erano apparse, come per la mia volpe, delle sporgenze. Domandai alla giumenta cos’erano, e quella, rispose che non lo sapeva… Orzak, curioso, volle andarle sotto per vederle meglio, e s’accorse d’una cosa molto strana! Quelle cose, erano di forma allungata, e sembrava che da loro uscisse un liquido bianco bianco… proprio come il pelo della giumenta! Ce lo disse… ed io e la Regina, andammo a vedere! Era vero! Cos’era quel liquido? Sembrava non essere causato da una ferita… in fondo, il sangue era rosso… questo lo avevamo imparato… Allora cos’era? Air, nel vederci interessati, disse: “L’ho notato anch’io… ma… non mi fa male!! Però, Earth l’ha assaggiato… Io le ho detto di non farlo, poteva essere pericoloso, ma lei ha leccato quelle che ha definito MAMMELLE, e poi s’è leccata i baffi dicendo che era buono!! L’ha chiamato LATTE!! Però, a cosa serve, ancora non lo so…”.

 

Eravamo giunti davanti alla grotta! Ad attenderci, abbiamo trovato tutti, compresa Water da cigno. Dopo un po’, giunsero anche la mia volpe, con l’unicorno trasformato in lupo! Il cigno, domandò cosa avessero fatto, ed il lupo, rispose che si erano solamente amati leccandosi… ma che la volpe non aveva voluto far altro. Anche quella, giudicammo, fosse una cosa strana…

La Regina, s’avvicinò alla mia volpe, e le chiese: “Earth… volpe!! Stanno per succedere cose meravigliose… Cose che non abbiamo ancora visto… Questo lo sento!! Anche in me sta per accadere lo stesso… Vorrei chiederti una cosa, se mi posso permettere… Air, m’ha parlato del LATTE… Vorrei vedere se, anche a te, è uscito… Fammi vedere… Siamo femmine tutte e due…” La volpe, si girò, contrariamente alla sua Natura, su un fianco. Anche lei, come la giumenta alata, aveva il LATTE! La Regina, mise la lingua su una mammella, e poi esclamò: “E’ NUTRIMENTO!! E’ BUONO!! Forse… forse ho capito!! Soprannatural, tu non hai detto che presto da Air nasceranno due vite?” Quello annuì: “Allora, è tutto spiegato!! Quel liquido, servirà a nutrire le VITE!! Altrimenti, che senso avrebbe? Comunque, staremo a vedere… Fire e la sua compagna, hanno avuto due figli… Solo che per loro, come m’ha detto il drago, la Natura vuole che nascano da uova!! Anche per noi uccelli, probabilmente è la stessa cosa… Ma, per gli animali terrestri, acquatici, soprannaturali, e di Etere, forse non è così… Dobbiamo distinguere… Gli animali che hanno il LATTE e non fanno UOVA, si chiameranno MAMMIFERI, in quanto hanno le mammelle… mentre tutti gli altri… quelli che per intenderci, con molto dolore, fanno le uova, si chiameranno OVIPARI!! Fire… Hai detto che i tuoi figli sono nati da due uova, che la tua compagna, con gran dolore, ha deposto?” Fire, teneramente, rispose di si! “Bene… Allora, non ci rimane che attendere il miracolo della vita da parte di Air e di Earth… Sono curiosa di vedere il miracolo della GENERAZIONE DELLA VITA!!” Disse la Regina con slancio! Io, contento della sua saggezza, cantai alla vita, e così fece anche Orzak, ma, si fermò di colpo… Ripensò alle parole della Regina… Come poteva sapere che le fenici facevano le uova? Questo dubbio, lo portò ad essere sospettoso, ancor di più.

 

 

HOME DELLA SEZIONE

HOME