IL LIBRO DI JOGI

 

 

Capitolo 17 (LA NASCITA D’ALTRI ANIMALI BIANCHI E NERI. LA PAURA DI WATER. LA CREAZIONE CONGIUNTA DEL GATTO)

 

Dopo la brutta esperienza che la mia volpe aveva vissuto, un altro giorno era nato. Soprannatural, aveva creato quelli che definì animali da pascolo! Aveva creato le mucche, le capre e le pecore. Aveva addirittura creato l’asino non alato! Insomma, tutti gli animali provvisti di corna. Mio fratello Orzak, avendo visto il cammello, creato dal mio unicorno, ordinò al suo Asino Alato di creare il dromedario. Insomma, il regno animale si stava sempre di più facendo vasto.

 

Però, quel giorno, sarebbero apparsi molti altri animali, che non erano previsti!

Asher, creò molti altri chipmunch e puzzole. Pensò che se fossero stati di più, avrebbero prolificato, ed infatti, così fece. La mia volpe, s’accorse di quegli strani scoiattoli, ed ebbe un presentimento, guardando la loro piccola coda…

 

Asher, però, non si sarebbe fermato a questo… Aveva intenzione di stupire ancor di più la sua amata compagna… Così, andò da lei di corsa, senza preoccuparsi di trovare la Zebra Alata… Trovò Swate in compagnia dello stallone di zebra! In lui si fece avanti la gelosia… Senza capire bene, si trovò con il corno basso a difesa della sua compagna. “LASCIALA STARE!!” Urlò, grattando il terreno con lo zoccolo destro. Lo stallone di zebra, nel vedere Asher in posizione d’attacco, ebbe paura. “Tu… tu sei Asher!! Perché mi vuoi attaccare? Perché dovrei lasciare stare Swate? E’ una zebra come me!! Deve, perciò, stare con le zebre!! Tu non hai nessun diritto di stare con lei!! E’ vero… Dobbiamo a tuo padre la vita, in quanto animali soprannaturali… MA LEI E’ MIA E NON TUA!! Tu sei un UNICORNO mentre lei è una ZEBRA!! Ah… ma tu alle stranezze devi esser abituato… Infondo, m’hanno detto, che tuo padre si è accoppiato con un cavallo alato e con una volpe… Dimmi Asher… tu di chi sei figlio? Sei uno scherzo della natura!! Proprio come tuo fratello Pegax…” Asher si mise a piangere! Non aveva mai sentito parole tanto cattive. “Cosa hai detto al mio amore?” Disse piangendo Swate allo stallone: “Perché lo hai fatto piangere? Sei cattivo!! Ecco perché tra noi non ci può essere nulla!! Dillo pure alla mamma!! E poi, offendendo lui, hai offeso anche me!! Infondo, anche mia mamma, che è una zebra alata, ha amato mio padre, l’Asino Alato!! Ora va via!! NON TI VOGLIO PIU’ VEDERE!! IO LO AMO!!” Asher, vedendo che quello non voleva andarsene, anzi, stava provando a montare Swate, con determinazione, gli si seccarono le lacrime, e si mise a correre verso lo stallone a corno basso… Avrebbe voluto ucciderlo! Il poveretto aveva fatto questo per istinto… Ma lo stallone, nel veder questo, corse via con paura, dicendo: “Riferirò il tutto ad Orzak ed a Soprannatural!! Dirò che volevi uccidermi!! Asher!! E’ proprio vero quello che dicono di te!! E’ proprio vero quello che ha detto Josh!! SEI PAZZO E FAI DANNI!! Dovresti crescere un po’…”. Swate, nel vedere il suo compagno in posizione d’attacco, ebbe paura, ed avvicinandosi a lui, disse: “Asher!! Amore mio!! Non fare mai più così… M’hai spaventata… Non t’avevo mai visto così…” Asher, notò nel suo sguardo timore, ed alzando la testa, disse: “Scusami Swate… Non so cosa mi sia preso!! Ma quello lì m’ha fatto arrabbiare!! Ci ha insultati, e poi voleva far con te… Ma va bene!! Ok!! Non mi comporterò mai più in questo modo… Non ti spaventerò mai più!! Adesso, vieni con me…” Disse, riprendendo a sorridere: “… Come t’ho promesso, creerò per te altri animaletti!!” Swate, leccò il suo compagno, e gli disse: “Con te verrei dovunque… amore mio…”. Così, i due innamorati, andarono verso la spiaggia, incuranti che la compagna di mio fratello Orzak aveva visto tutto.

 

Giunsero in spiaggia! I due giovani osservarono a lungo la meraviglia del mare. Asher, voltandosi verso l’amata, disse sorridendo: “Ora, mia Swate, amore mio,  creerò per te, come promesso, altri animali bianchi e neri… Zio Jogi m’ha proibito di creare uccellini e pesciolini… Ha detto che questo è compito di mia mamma e di zia Water… Però, io voglio provarci… Sono sicuro di riuscirci, e poi, chi potrà  controllare? Penseranno che siano stati altri a crearli… Dunque, mettiamoci a lavoro… Non dire nulla a nessuno… Se lo scoprissero, di sicuro mi punirebbero… Già, per l’affare della scogliera, mamma m’ha tolto l’aria ed il papà m’ha mostrato i denti da lupo… Che paura!! Hai capito?” La poveretta, disse: “Non ti preoccupare, amore mio!! Non dirò nulla… Fidati di me…” Così, Asher prese a creare i seguenti animali: creò le rondini, le gazze ladre, i tassi! La zebra, guardò queste creature e ne rimase affascinata! Asher aveva fatto un bellissimo lavoro. A veder tutto, in acqua, lo Squalo, che andò ad avvertire Orzak, mentre la Lince, a debita distanza, si gustò tutto il processo di creazione!

 

Anche noi fummo avvertiti di quanto stava accadendo! Infatti, inaspettatamente, mio fratello Orzak, venne da noi, riferendoci tutto! Disse, volando via, di stare attenti a quanto l’unicornino alato avrebbe potuto combinare! Lui, sarebbe stato attento a Swate! Tutti e due, erano, come li definiva, una potenziale minaccia. Mio fratello, non era mai venuto da noi, dopo d’essere andato via quel lontano giorno… Se lo aveva fatto, era evidente, che era molto preoccupato! La mia volpe, dopo che quello scomparve su per il cielo, esclamò: “Ah!! Adesso ho capito tutto!! Quindi, è stato lui a creare le puzzole e quegli scoiattoli striati!! Dovevo immaginarlo…” Air e Soprannatural, batterono lo zoccolo sul terreno innervositi. Tentai in ogni modo di calmarli! Quindi, io, la Regina e tutte le mie creature, andammo fino alla spiaggia, ma non potemmo evitare quanto stava per accadere.

 

Asher, per mettersi in mostra alla sua compagna, oltre a creare tutti gli animali del creato bianchi e neri, volle spingersi più in là… Disse: “Ora, amore mio, sta un po’ a vedere… Guarda… Adesso creerò un pesciolino bianco e nero…” Dicendo così, l’unicornino alato, creò una creatura gigantesca! Già, nel mare esistevano le balene create da Water… ma quella era davvero imponente e terribile!

Water, in acqua, stava creando altri delfini, quando vide ergersi una creatura mastodontica! Era enorme!! Tutta bianca e nera!! Ce n’erano due… un maschio ed una femmina! Per lo spavento, la povera Water, sbagliò e creò i delfini bianchi… “UN’ORCA!!” Urlò la poveretta!

 

Swate, nel vedere quella creatura, rimase di stucco! Non pensava che potesse esistere una creatura del genere. “Asher… Doveva essere un pesciolino… Comunque è bella!!” Asher, anche lui sconvolto da quella vista, disse: “Credo, Swate, che questo non passerà inosservato… Già, ieri, mia mamma aveva creato le oche, e per sbaglio la zia Earth, che avevo fatto spaventare, ha morso una di quelle!! Lo zio Jogi, m’ha detto che la zia, anche non essendo un uccello, ha il controllo sulle oche… Sono anche stato punito per questo… Che guaio!! Speriamo che nessuno abbia visto…” La zebra, girò il capo verso la vicina foresta e ci vide arrivare. “Amore mio… Mi sa tanto che qualcuno ha visto…” Asher si girò anche lui, e disse: “Ecco!! Adesso cosa gli racconto?”. Arrivarono anche Orzak e le sue creature… La povera Water, bianca, tremando, uscì dall’acqua come cigno, e s’avvicinò a me, dicendo: “Un’ORCA!! Un mostro!! Eccola… Eccola!!” Vidi quella creatura, ed anch’io ne rimasi colpito e spaventato!! E’ vero… Già Soprannatural aveva creato gli elefanti… ma quella cosa mi fece terrore, terrore ma, infondo, ammirazione! Era bella e terribile! Perfino lo Squalo, a veder l’orca, tremò…

 

Asher, nel vederci avvicinare, cercò di far finta di nulla. “Cos’hai combinato Asher?” Chiesi, mentre cercavo come al solito di calmare Air e Soprannatural. Quello, abbassando il capo, disse: “Oh… zio Jogi!! Io… io non ho fatto nulla!! Stavolta è vero!! Sai… volevo creare animaletti piccoli piccoli!! Volevo far piacere alla mia compagna Swate… Ma poi è uscita quella cosa… Non mi far punire… te ne prego zietto…” A vederlo così sconsolato e con le lacrime agli occhi, sospirai, e poi, girandomi verso le mie creature, dissi: “Cosa dobbiamo fare? Dobbiamo, di certo, impedire la creazione ad Asher, se non sotto il nostro diretto controllo!! E poi, che fare di queste creature? Distruggerle? No!! Ormai il danno è fatto!! Water… tu dovrai mettere sotto il tuo controllo l’orca, e di conseguenza, anche Earth con Air per le altre creature!! Infondo, già Soprannatural, proprio come suo figlio, ha creato una creatura del mare, senza autorizzazione… IL NARVALO!! Animale, sia acquatico e sia soprannaturale!!” Orzak, disse: “… Tale padre, tale figlio… non c’è che dire…” L’Asino Alato si mise a ridere… “Comunque, propongo una riunione!! Dobbiamo decidere come punire Asher, mentre il mio amato fratello Orzak, provvederà a Swate!! Venite con me, oh mie creature…” Dissi. Orzak, volò via. La Zebra Alata, come abbiamo saputo dopo, diede molte zoccolate alla figlia per punirla, anche perché aveva saputo dallo stallone di zebra quanto era accaduto, e le ordinò di stare sul prato per due giorni di seguito, senza potersi allontanare.

 

Asher, fu punito molto duramente dal padre e dalla madre. Fu morso ripetutamente dal lupo, mentre la madre, non solo gli tolse l’aria, ma volle colpirlo con delle zoccolate da levar via il pelo. Quanto pianse quella notte l’unicornino… Ad uno ad uno, andammo nella grotta dove l’avevano portato, intimandogli di non uscire, per portargli un po’ di sollievo!! Andammo tutti, tranne Air e Soprannatural. Ci fece molta pena… però, dovevamo stabilire la punizione più adeguata, così ci riunimmo come avevo ordinato… anche se era buio.

 

Così, io, la Regina e le mie creature ci riunimmo. La mia volpe era molto arrabbiata del fatto che aveva, senza averne colpa, messo sotto il suo controllo l’oca Anser, creata da Air… Ci disse che era stato Asher a farla spaventare atterrando in modo goffo vicino a lei, mentre stava per mordere quella creatura che era la prima ad esser stata creata dalla giumenta alata. Avrebbe voluto morderla al collo, ma, l’intervento dell’unicornino alato, aveva fatto in modo che la mordesse non per nutrimento, ma per controllo! Quella, dopo il morso, corse via starnazzando! Quindi, l’oca Anser, era sia un animale d’aria che di terra! Quella era una cosa innaturale! Comunque, di cose non naturali ne erano successe molte! Infatti, era nato per sbaglio di Earth, di Water e di Air, l’ornitorinco, un buffo animale che era un mammifero, ma deponeva le uova come un uccello! Aveva il becco come uno di questi animali, ma camminava per la terra, nuotando anche come un animale acquatico! Insomma, un vero pasticcio! Dovetti metterlo, proprio come i pipistrelli, sotto il mio controllo! Erano dunque, animali d’AFTAES. Anche mio fratello Orzak, dal canto suo, per creare un animale simile alla fenice creò il pavone con i suoi occhi sulle penne! Animale, che disse, d’esser di potenziamento a noi fenici.

Però, ora, dovevamo decidere cosa fare per poter controllare Asher! Non ci venne in mente nulla… Infatti, l’unicorno era un animale magico, e se unito alla vita di Asher, questa cosa poteva essere molto rischiosa e pericolosa, anche perché il piccolo era alato ed ancora, come Soprannatural ci disse, la sua magia non era stata ancora né usata e né canalizzata, quindi, anche se ancora non l’aveva mai usata, molto instabile, e di conseguenza, dannosa! Solo molto tempo dopo, gli unicorni avrebbero imparato a gestire meglio il loro elemento… Ci guardammo tutti per molto tempo, ed infine, fu Eter a farci venire un’idea! Ci disse: “… Propongo, oh nobilissime creature, di creare un SUPER ANIMALE, capace di controllare il giovane Asher! Noi, da soli, non possiamo guardarlo a vista per tutto il tempo!! Voi sapete che Asher è innamorato di Swate, che tra l’altro, è la disperazione di sua madre e di Orzak il Terribile!! I due, sono uguali sotto questo punto di vista!! Ecco perché non possiamo permetterci di farlo scorazzare liberamente per la nostra amata terra! Già ha combinato danni su danni… Fire ne sa qualcosa, ed anche Water… Insomma, tutti abbiamo avuto problemi con lui, per non parlare dei suoi genitori che son disperati!! Pegax non è così!! Il leocorno sta buono buono, mentre Asher… è un pericolo pubblico!! Lo so che è ancora giovane… ma, dobbiamo far qualcosa!! Propongo di creare un animale capace di stargli dietro e riferirci tutto quello che fa!! Naturalmente, deve avere caratteristiche molto particolari!! Dobbiamo solo decidere quali… Jogi, nelle stele, non c’era scritto che potevamo usufruire delle varie capacità degli animali per crearne uno così?” Io, risposi al nobile grifone: “… Il Dio non ha parlato di questo, e per quanto riguarda le steli, c’era scritto della possibilità di creare animali diversi, con caratteristiche particolari… Ma qui, si sta parlando d’un qualcosa che potrebbe essere ancor peggio della minaccia Asher!! Si! E’ vero!! Va controllato… ma, se questo animale dovrà possedere tante caratteristiche particolari, potrebbe diventare egli stesso una minaccia per tutti… Propongo, di dargli dei comandi ben precisi che non possano nuocere a nessuno!! Bisogna, per tanto, crearlo come corporatura, piccolo, in modo tale da non poterci, caso mai, farci del male, e non far del male, neppure alle creature del mio amato fratello Orzak… Già abbiamo abbastanza problemi con i nostri contrari… Allora… Piccolo… agile…” “… E furbo… Che possa veder anche di notte, come me!! Lo sappiamo tutti!! Asher ne ha combinate anche al crepuscolo!! Egli è una peste, ma infondo buono!!” Disse la mia volpe. La Regina, volle difendere l’unicornino, e disse: “Ma… comunque, dobbiamo far in modo che sia libero, il povero Asher!! E’ vero… combina monellerie, ma è pur sempre, ancora un puledro… E buono, come ha detto la volpe!!” Soprannatural, dichiarò: “Certo è buono!! Conosco mio figlio… Comunque, ancora, la sua magia non è pronta all’uso!! Dovrò canalizzarlo… Come ho già spiegato prima, egli, potrebbe far nascere in lui l’istinto magico sopito!! Ancora, nemmeno io, son capace d’usarla… Però, in veggenza, ho visto un altro unicorno, che la userà bene… ma ancora questo si deve verificare! Anche l’altro mio figlio Pegax ha visto nelle stelle la nascita di tale unicorno… Ha detto un nome… QUAZAR… Ma, è ancora presto!! Non so chi sia, ma sento che è parte di me… Dunque… Dobbiamo dare a questo animale, anche capacità magiche!! Dovrà possedere anche questo… sia nel bene che nel male!! Quindi, dovrà possedere una magia contraria a quella di noi unicorni… e mi dispiace dirlo!!” Fire, prendendo la parola, disse: “Ah… Asher se ne poterebbe accorgere d’una presenza vicino a lui, talmente ingombrante!! E parlo di poteri e capacità… Secondo me, bisogna farlo anche molto silenzioso… Proprio come la volpe… Noi draghi, facciamo molto rumore, come del resto tutte le creature, o quasi, qui presenti!! Earth… Asher, non si deve accorgere della sua presenza!! Cosa pensi di dare a questa creatura, a parte quello che abbiamo già detto?” La mia volpe, disse: “Deve possedere capacità elastiche, come quelle che ho io!! Deve riuscire a saltare, e a non far rumore quando cammina! Deve possedere anche molto equilibrio, e qui ci potranno aiutare le fenici! Asher, non deve rendersi conto d’esser costantemente osservato!!” Water, guardando tutti da cigno, disse: “… Dobbiamo far in modo che questo animale dica sempre tutta la verità!! Dobbiamo tenerlo sempre sotto il nostro controllo!! A tal proposito, Jogi, con la sua capacità mentale, potrebbe dargli un ordine… Per non riferire, caso mai ad Asher qualcosa di segreto, possiamo mettere in mente a questo animale il senso di SFIDA!! Così, quando gli diciamo CHE E’ UNA SFIDA, lui farà tutto il possibile per far ciò che gli diciamo!! Questo lo deve far Jogi o la Regina!!” Io e la mia compagna accettammo! Earth, guardandosi le zampe, capì che il SUPER ANIMALE, doveva possedere i cuscinetti! Eter, dal canto suo, disse: “… Oltre che alla vista della volpe, questo animale, per esser efficiente, deve avere anche un ottimo udito!! Deve riuscire a sentire da molto distante, ed anche cose che sono impercettibili… Propongo, di dargli l’udito di noi felini… Ho notato che anche la creatura d’Orzak… la Lince, ha un udito finissimo!! Quindi… propongo, sempre se siete d’accordo, di far di questo animale, una versione modificata e più piccola della Lince d’Orzak il Terribile!! Sarà sotto il mio controllo come felino, ma lo sarà anche di tutti gli altri elementi… Sarà un animale d’AFTAES…” Tutti accettammo! Adesso, dovevamo trovare un nome a questo animale! Eter, decise di chiamarlo GATTO!!

 

Ci siamo messi subito all’opera… E quello che ne venne fuori, fu un animale molto particolare!! Era proprio come lo avevamo descritto!! Il suo verso era un miagolio! Era molto agile e scattante! Riusciva a saltare dovunque, e se cadeva non si faceva male, in quanto cadeva sempre in piedi! Le sue zampe erano ammortizzate! Era un animale notturno… ma, poteva anche uscire di giorno! La sua vista, come il suo udito erano perfetti!! Poteva vedere al buio, ed era molto scaltro… Questa è una caratteristica della mia volpe! Possedeva capacità soprannaturali, ed aveva un equilibrio, ed un portamento nobile! Questo lo volli io con la Regina! Eter, se ne innamorò da subito, ed il gatto, abbassando il capo, si fece mettere sotto il controllo del mio grifone! Il SUPER ANIMALE era pronto!! Subito capì il suo compito! Volle veder Asher, ma teneva d’occhio anche Soprannatural… Infatti, il suo istinto era quello di controllare tutti gli unicorni… Questo animale era anche molto pigro, e tendeva a sdraiarsi sulla soffice erba per dormire! Ma quando doveva svolgere la sua mansione, scattava come un fulmine!! La sua occupazione, era quella di leccarsi tutto il corpo per pulirsi! Aveva anche degli artigli retrattili!! Graffiava e soffiava!! Odiava i cani, proprio come le volpi!! Creammo altri gatti per tenergli compagnia, e soprattutto, gli abbiamo dato una compagna, e subito fecero quelle che Eter chiamò fusa! Così, quella notte, i gatti prolificarono molto! Purtroppo, non avevamo dato al gatto alcune capacità… I gatti odiano l’acqua! Solo dopo averlo creato ci rendemmo conto di questo errore, sperando che il giovane Asher non se ne accorgesse…

 

Quando tutto fu compiuto, era già nato un nuovo giorno…

 

HOME DELLA SEZIONE

HOME